Segni e sintomi dell'arresto cardiaco improvviso 1

Il primo e spesso unico sintomo di arresto cardiaco improvviso è la perdita di coscienza (svenimento) dovuta alla mancanza di sangue al cervello. Contemporaneamente, non si avverte il battito cardiaco o il polso.

Anche se spesso non si hanno segnali di avvvertimento immediatamente prima del verificarsi di un arresto cardiaco improvviso è possibile che alcuni sintomi si siano manifestati precedentemente, come quelli riportati di seguito:

  • Stanchezza o debolezza
  • Dispnea (respiro affannoso)
  • Svenimento
  • Capogiri o stordimenti
  • Palpitazioni del cuore
  • Dolore toracico

Alcune persone di cui può essere stato riferito che siano morte per "grave attacco cardiaco" potrebbero, invece, essere decedute in seguito ad un arresto cardiaco improvviso.

Probabilità di sopravvivenza

Le probabilità di sopravvivere a un arresto cardiaco improvviso diminuiscono del 7-10% al passare di ogni minuto senza uno shock salvavita.2 Le buone notizie sono che il ricorso immediato alla rianimazione cardiopolmonare (RCP) e a un defibrillatore (un dispositivo che invia un elettroshock al cuore) possono salvare la vita. In effetti, la defibrillazione si è dimostrata essere efficace per arrestare più del 95% dei ritmi cardiaci veloci e pericolosi.
Top